Instagram, addio ai commenti offensivi

instagram filtro vashlabs consulenza informatica crema

Instagram fa un nuovo passo avanti per proteggerci dal bullismo virtuale e da tutti quegli utenti che con parole provocatorie intasano la rete.

È infatti possibile dal nuovo aggiornamento avere un maggior controllo dei commenti alle nostre foto ed ai nostri video, “filtrando” le parole utilizzate dal nostro non sempre educato pubblico.
Instagram (che ricordiamo essere di proprietà di Facebook), permette ora, tenendo premuto il commento o tramite swipe, di cancellare, segnalare ed addirittura bloccare utenti a noi non graditi.

Per rendere attivo questo filtro è quindi sufficiente entrare nelle impostazioni dell’applicazione, cercare la voce “Commenti” ed attivare l’opzione “Nascondi commenti non appropriati”; essendo per ora la lista dei vocaboli segnalati ancora solo in inglese, per personalizzare il nostro filtro dovremo scrivere nel campo sottostante (parole chiave personalizzate) tutte le parole e le frasi, separate da virgola, che non vorremo vedere pubblicate sul nostro profilo da parte dei commentatori.

Per concludere, riportiamo le parole del co-fondatore e Ceo di Instagram, Kevin Systrom, sul blog ufficiale:

“The beauty of the Instagram community is the diversity of its members. All different types of people — from diverse backgrounds, races, genders, sexual orientations, abilities and more — call Instagram home, but sometimes the comments on their posts can be unkind. To empower each individual, we need to promote a culture where everyone feels safe to be themselves without criticism or harassment. It’s not only my personal wish to do this, I believe it’s also our responsibility as a company. So, today, we’re taking the next step to ensure Instagram remains a positive place to express yourself.”

Traduzione:

“La bellezza della comunità di Instagram è la varietà dei suoi iscritti. Instagram è considerata “casa” da tanti tipi di persone – con storie, etnie, generi, orientamenti sessuali diversi – ma talvolta i commenti nei loro post possono essere sgarbati. Per dare più controllo a ognuno, abbiamo bisogno di promuovere una cultura dove tutti si possono sentire liberi di essere loro stessi senza critiche e molestie. E non è solo un mio desiderio, è una responsabilità della nostra azienda. Quindi, a partire da oggi, abbiamo adottato nuovi sistemi per assicurarci che Instagram continui a essere un posto piacevole in cui esprimere se stessi.”

Fonte: http://blog.instagram.com/
Data: 12 Settembre 2016